Violenza contro le donne: cosa fare nei luoghi di lavoro?

Trasporto merci – aggiornata la normativa ADR
23 Novembre 2021
Compilare il modello delega funzioni sulla sicurezza
26 Novembre 2021

Violenza contro le donne: cosa fare nei luoghi di lavoro?

L’EU-OSHA sostiene lo sviluppo di misure pratiche volte a combattere la violenza di genere.

Quali sono le differenze di genere che possono incidere sulla SSL e cosa possono fare i datori di lavoro?

Un momento importante per poter sostenere le donne è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne  celebrata oggi 25 novembre.

Sulla base dei dati raccolti prima della pandemia di COVID-19, una donna su tre in Europa ha subito violenza fisica.

E’ inoltre disponibile una sezione web su donne e sicurezza e salute sul lavoro che può aiutare a sensibilizzare sulla prospettiva di genere, necessaria sul luogo di lavoro.

Le donne e la sicurezza sul lavoro

Uomini e donne non sono biologicamente uguali (differenze di genere) e anche le loro rispettive occupazioni, condizioni di lavoro e metodi di trattamento sono differenti (differenze di genere). Le differenze che possono incidere sulla SSL possono incidere sui pericoli cui uomini e donne sono esposti sul luogo di lavoro e sul modo di valutarli e tenerli sotto controllo; per questo l’EU-OSHA conduce ricerche e accresce la conoscenza sulle problematiche della SSL che le donne affrontano al lavoro.

Cosa si intende per violenza sul posto di lavoro?

Il termine “violenza” comprende tutte le forme di abuso, cioè di comportamento che degrada, umilia o danneggia la dignità, il valore o la salute dell’uomo/essere umano.

Cosa si intende per violenza o molestia di genere?

In base alla Convenzione ILO 2019, l’espressione “violenza e molestie di genere” indica la violenza e le molestie nei confronti di persone in ragione del loro sesso o genere, o che colpiscono in modo sproporzionato persone di un sesso o genere specifico, ivi comprese le molestie sessuali

Nelle pratiche di salute e sicurezza, queste differenze spesso non sono riconosciute e sono spesso sottovalutati i rischi associati al carico di lavoro e allo stress lavorativo. L’EU-OSHA intende evidenziare queste differenze e contribuire al miglioramento della sicurezza e della salute sul lavoro nelle aree in cui le donne sono maggiormente interessate. 

Cosa possono fare i datori di lavoro

Un approccio di genere alla SSL si traduce nel riconoscimento tra lavoratori e lavoratrici.

I datori di lavoro possono:

• Progettare il lavoro di tutti per renderlo più facile e sicuro;

• Incorporare le questioni di genere nella valutazione del rischio;

Considerare il lavoro effettivamente svolto per determinare i tipi di rischio;

Organizzare l’orario di lavoro in modo flessibile

  • Formazione e tutela delle lavoratrici

Questo approccio è vantaggioso per tutti i dipendenti, non solo per le donne.

 Hai domande? Contatta lo sportello gratuito SicurImpresa

Formazione finanziata per le aziende

Fonte Le donne e la SSL | Safety and health at work EU-OSHA (europa.eu)

FORMAZIONE SICURIMPRESA