Valutazione del microclima: come va eseguita secondo la normativa

I rischi del lavoro esterno in ambienti caldi
14 Giugno 2022
Gestire un impianto di rifiuti PEI & PEE – OBBLIGHI E SCADENZE
20 Giugno 2022

Valutazione del microclima: come va eseguita secondo la normativa

Microclima in ambienti di lavoro: cos’è e perché è importante

Per microclima intendiamo tutti fattori fisici ambientali che, insieme a parametri relativi all’attività fisica e metabolica, e all’abbigliamento di un soggetto, concorrono a determinare gli scambi termici che avvengono tra i lavoratori e l’ambiente in cui si trovano.

La valutazione del microclima in un ambiente di lavoro diventa essenziale, come ampiamente specificato nel D. Lgs. 81/2008 (Titolo VIII) considera il microclima uno degli agenti di rischio fisico e obbliga il datore di lavoro alla prevenzione:

Viene sancito l’obbligo per il Datore di lavoro della valutazione di ogni rischio per la salute e la sicurezza, incluso quello che deriva dall’esposizione al microclima di un ambiente, al fine di individuare e mettere in pratica tutte le misure preventive e protettive più adeguate per minimizzare tale rischio.

Come attivare la valutazione microclima in azienda?

Tramite indagini strumentali si analizza l’efficienza ed efficacia degli impianti di riscaldamento e di raffreddamento durante il loro funzionamento, nonché l’adeguatezza di eventuali modifiche a livello strutturale e/o d’impianti che possono impattare sulle condizioni microclimatiche.

Normative e scadenze

Secondo la normativa vigente e le indicazioni fornite dall’INAIL, la valutazione del microclima negli ambienti di lavoro va eseguita:

  •  Con strumenti che siano certificati e tarati periodicamente, così da riuscire a determinare con precisione le condizioni di rischio microclimatico in un ambiente di lavoro;
  • Con cadenza quadriennale, mediante la misurazione di parametri individuali ed ambientali;
  • In almeno due diverse campagne (estate e inverno), soprattutto negli ambienti dove il microclima può essere controllato con sistemi di trattamento dell’aria.

A seguito della valutazione, verrà determinata la presenza eventuale del rischio per i lavoratori e, dunque, individuate le misure da adottare per eliminare tale rischio.

Fonti: INAILGOVERNO.IT

FORMAZIONE SICURIMPRESA