Vademecum SSL e impiego di personale per le attività di vendemmia

Gli eventi raccontano: l’importanza dei DPI delle vie respiratorie
18 Agosto 2020
Sanzioni Sicurezza sul Lavoro 2020: quali sono?
23 Agosto 2020

Vademecum SSL e impiego di personale per le attività di vendemmia

Vademecum sicurezza sul lavoro e impiego di personale per le attività di vendemmia

Anche quest’anno, con l’approssimarsi della vendemmia, SicurImpresa ricorda alle aziende coinvolte nell’impiego di manodopera temporanea – avventizi agricoli, cooperative ed agenzie interinali – le regole per la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.

La normativa di riferimento per i lavori stagionali è il D.I. del 27 marzo 2013.

GLI OBBLIGHI DA RISPETTARE DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO SONO I SEGUENTI:

  • essere in possesso del documento di valutazione dei rischi aziendale (DVR); Se non hai il documento richiedi gratuitamente allo sportello le carte INVIA LA TUA RICHIESTA
  • attivare la sorveglianza sanitaria e sottoporre il personale a visita medica da parte del Medico Competente;
  • informare e formare tutto il personale dipendente sui rischi e comportamenti da adottare per svolgere la mansione in sicurezza;
  • consegnare i dispositivi di protezione individuale (DPI) e le attrezzature consone allo svolgimento dell’attività specifica di raccolta uva (guanti, copricapo e forbici);
  • avere dei locali di riposo/refezione/servizi igienici o fornire delle alternative valide.

DURANTE LE FASI DI RACCOLTA IN CAMPO, DOVRANNO ESSERE CUSTODITI PRESSO IL VIGNETO I SEGUENTI DOCUMENTI:

  • registro dei vendemmiatori presenti con i dati relativi a formazione, sorveglianza sanitaria, responsabile in campo;
  • contratti di assunzione dei lavoratori;
  • eventuale contratto dei lavori eseguiti in appalto;
  • organigramma con indicazione dei ruoli definiti in ambito di sicurezza sul lavoro. Se non hai i documentI richiedi gratuitamente allo sportello le carte INVIA LA TUA RICHIESTA

 Sarà fondamentale avere in campo una cassetta di primo soccorso e fornire ai lavoratori bevande a sufficienza (quali acqua o prodotti idrosalini), affinché si possano evitare malori dovuti alle condizioni climatiche.

Viene consigliata l’installazione dell’applicazione 112 Where Are U sul telefono mobile del responsabile di campo, che consenta una geolocalizzazione rapida in caso di chiamata ai servizi d’emergenza.

Si ricorda inoltre che durante le ispezioni in campo che verranno attuate dagli Organi di Vigilanza (ATS, Direzione Territoriale del Lavoro,  ecc.), potranno esser effettuate:

  • delle interviste ai lavoratori, per verificare la conoscenza dei principi fondamentali quali, il nome del responsabile,
  • le corrette modalità di lavoro,
  • il rispetto dei tempi di riposo,
  • la verifica formativa ssl
  • i documenti DVR

Dal punto di vista del protocollo sanitario, verrà richiesta:

  • la presenza della vaccinazione antitetanica da parte di tutti i lavoratori (stranieri inclusi)
  • ed una visita medica che, seppur semplificata, permetta di avere una corretta anamnesi lavorativa, fisiologica e patologica

La formazione è concessa esclusivamente ai lavoratori stagionali senza esposizione a rischi specifici e che rimangano sotto le cinquanta giornate lavorative annue.

Tale formazione potrà essere effettuata solo dopo avere valutato la comprensione della lingua italiana, in caso negativo, dovranno esser attuate tutte le azioni integrative ritenute necessarie (traduzione scritta o traduzione tramite interprete).

Per approfondimenti, è disponibile richiedere informazioni a info@sicurimpresa.it

Hai bisogno dei documenti? richiedi gratuitamente allo sportello i documenti necessari: INVIA LA TUA RICHIESTA

INVIA LA TUA RICHIESTA

FORMAZIONE SICURIMPRESA