Formazione e controlli antincendio: importanti novità 2021
19 Ottobre 2021
Verbale di controllo Green Pass
25 Ottobre 2021

SIMEST 2021 il finanziamento per le PMI Italiane

Grazie alle risorse dell’Unione Europea – NextGenerationEU – a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), arriva il supporto per le PMI nei processi di internazionalizzazione e di transizione digitale ed ecologica. 

Puoi richiedere un finanziamento a Tasso Agevolato con una quota a Fondo Perduto fino al 25%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework (subordinatamente alla preventiva autorizzazione da parte della Commissione europea), e senza necessità di presentare garanzie.

Inoltre, se sei una PMI con sede operativa, da almeno 6 mesi, in una regione del Sud Italia puoi richiedere una quota di co-finanziamento a fondo perduto più elevata, fino a un massimo del 40%, nel limite di agevolazioni pubbliche complessive concesse in regime di Temporary Framework. Alle PMI del Sud Italia è inoltre riservato il 40% della dotazione complessiva del Fondo 394 (Riserva Sud), ossia 480 milioni di euro.

Il 28 ottobre alle ore 09.30 si aprirà il Portale operativo per la ricezione delle domande di finanziamento.

Dal 21 ottobre potrai pre-caricare il modulo di domanda firmato digitalmente.

CHE FINANZIAMENTI RICHIEDERE

Vengono confermate, con alcune modifiche, le consolidate agevolazioni per la partecipazione a eventi fieristici e lo sviluppo del commercio elettronico.

La novità più interessante riguarda la nuova misura a supporto della transizione digitale ed ecologica che prevede finanziamenti agevolati, abbinati a contributi a fondo perduto fino al 40% della spesa, con l’obiettivo di accelerare la transizione digitale ed ecologica delle PMI che dimostrino uno vocazione internazionale (media di fatturato export nell’ultimo biennio pari almeno al 20% del fatturato aziendale o fatturato export – risultante dall’ultimo bilancio depositato – pari almeno al 10% del fatturato aziendale).

Gli interventi ammissibili riguardano la realizzazione di investimenti digitali – pari almeno al 50% dell’intervento –  e di investimenti rivolti a promuove la sostenibilità e la competitività sui mercati internazionali, le cui spese devono rientrare nelle seguenti categorie:

Spese per la transizione digitale (almeno il 50% delle spese ammissibili):

  1. Integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali
  2. Realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale
  3. Investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali
  4. Consulenze in ambito digitale
  5. Disaster Recovery e business continuity
  6. Blockchain per la notarizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali
  7. Spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0

Richiedi informazioni o assistenza a SicurImpresa.it

Vi ricordiamo, infine, che l’agevolazione seguirà una procedura valutativa “a sportello”, risulterà quindi fondamentale inviare la domanda nei primi istanti successivi all’attivazione del portale SIMEST, prevista per il 28 Ottobre alle ore 9.30.

Presenta la domanda con SicurImpresa.it

Fonte:

https://www.simest.it/media/comunicati-e-news/dettaglio-comunicato/pnnr-simest-(gruppo-cdp)-dal-comitato-agevolazioni-via-libera-al-nuovo-fondo-394-finanziato-dall-unione-europea—nextgenerationeu

https://www.simest.it/finanziamenti-pnrr/finanziamenti-agevolati-pnrr-nextgenerationeu

FORMAZIONE SICURIMPRESA