Quali sono gli esoneri ai corsi di formazione sicurezza? Scopriamoli qui

Contributi a fondo perduto per ristoranti e bar: dal 20 gennaio e fino al 17 febbraio 2021 la possibilità di fare domanda.
25 Gennaio 2021
SicurImpresa Risponde – Domande formazione antincendio
2 Febbraio 2021

Quali sono gli esoneri ai corsi di formazione sicurezza? Scopriamoli qui

Ogni azienda è formata da varie figure professionali organizzate secondo il proprio ruolo funzionale. Per evitare responsabilità in tema salute e sicurezza sul lavoro e  ridondanze nel processo formativo delle figure in azienda con conseguente appesantimento in termini di tempo e oneri economici per le aziende, l’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 sancisce tutte le esclusioni e gli esoneri ai corsi di formazione e di aggiornamento laddove una persona avesse già frequentato altri corsi sulla sicurezza. 

Segnaliamo, in questo articolo, attraverso una pratica tabella riassuntiva se si è tenuti alla frequenza necessaria o ci sia, invece, la possibilità di esonero e se questo sia totale o parziale. Laddove siano segnalati gli esoneri parziali è comunque necessaria la consultazione del suddetto Accordo Stato-Regioni per i dettagli dell’esclusione a è possibile richiedere informazioni qui). 


ESONERI AI CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA

Il D.Lgs. 81/08, Testo Unico della Sicurezza, definisce i percorsi di formazione che tutte le figure interne all’azienda devono percorrere. Questo processo è composto da una formazione iniziale e successivi aggiornamenti periodici.

Alcuni ruoli seguono corsi che possono creare sovrapposizioni oltre che ridondanze nel processo formativo con conseguente appesantimento in termini di tempo e oneri economici per le aziende. L’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 sancisce tutte le esclusioni e gli esoneri ai corsi di formazione e di aggiornamento laddove una persona avesse già frequentato altri corsi sulla sicurezza.

Le seguenti tabelle vogliono essere un aiuto per determinare se si possono ritenere già coperte da formazione adeguata e a norma di legge le persone che abbiano frequentato specifici corsi o aggiornamenti per la sicurezza.

Laddove ci siano degli esoneri solo parziali è necessaria la consultazione dell’Accordo Stato-Regioni per i dettagli dell’esclusione (consultabile a questo link).

Questa la legenda relativa ai corsi di formazione (primo corso):

  • RSPP: Corso di formazione da Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Suddiviso in tre moduli, A, B, C di rispettivamente 28, 48+specializzazione, 24 ore. Possibili esenzioni anche parziali alla frequenza di modulo A e modulo B correlate al titolo di studio.
  • ASPP: Corso di formazione come Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione. Suddiviso in due moduli, A, B, comuni al corso RSPP. Possibili esenzioni anche parziali alla frequenza di modulo A e modulo B correlate al titolo di studio.
  • CSP/CSE: Corso di formazione per Coordinatore della Sicurezza in fase di Progetto e in fase di Esecuzione nel settore delle costruzioni. Durata 120 ore.
  • DDL16: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio basso durata 16 ore.
  • DDL32: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio medio durata 32 ore.
  • DDL48: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio alto durata 48 ore.
  • RLS: Corso di formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Durata 32 ore.
  • DIRIGENTI: Corso di formazione sulla sicurezza per Dirigenti. Durata 16 ore.
  • PREPOSTI: Corso di formazione sulla sicurezza per Preposti. Durata 8 ore.
  • LAVORATORI GENERALE: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte generale. Durata 4 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA4: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio basso. Durata 4 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA8: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio medio. Durata 8 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA12: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio alto. Durata 12 ore.: Esonero totale.
  • : Necessaria frequenza.
  • : Esonero parziale.

 


QUALI SONO LE SANZIONI PER INADEMPIENZA?

Il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro specifica che la formazione dei lavoratori è a carico del Datore di Lavoro e che, in caso di omessa formazione dei lavoratori, le sanzioni previste sono le seguenti:

  • Lavoratori: tutti i lavoratori devono seguire un corso di formazione sui rischi dell’attività lavorativa (formazione generale e specifica rischio basso/medio/alto). Il datore di lavoro è tenuto a fornirla a proprie spese e nell’orario di lavoro. In caso di mancata formazione è previsto l’arresto da 2 a 4 mesi oppure un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €.
  • Dirigenti e Preposti: arresto da 2 a 4 mesi oppure una multa da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • RLS: arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • Addetti Prevenzione Incendi e Addetti Primo Soccorso: arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • Addetti all’uso attrezzature di lavoro: arresto da 3 a 6 mesi o multa da 2.740,00 € a 7.014,00 €;

Tutti i corsi devono essere aggiornati a seconda delle scadenze previste.


Sei al corrente della ̀ ?

I corsi sulla sicurezza sul lavoro, oltre ad avere determinati requisiti che ne autorizzano la validità, devono essere rinnovati tramite dei corsi di aggiornamento.

 

Le nuove disposizioni sicurezza per Casseforme
18 Gennaio 2021
Rispondiamo alle vostre domande: Formazione e Lavoratori NeoAssunti?
20 Gennaio 2021

Quali sono gli esoneri ai corsi di formazione sicurezza? Scopriamoli qui

Ogni azienda è formata da varie figure professionali organizzate secondo il proprio ruolo funzionale. Per evitare responsabilità in tema salute e sicurezza sul lavoro e  ridondanze nel processo formativo delle figure in azienda con conseguente appesantimento in termini di tempo e oneri economici per le aziende, l’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 sancisce tutte le esclusioni e gli esoneri ai corsi di formazione e di aggiornamento laddove una persona avesse già frequentato altri corsi sulla sicurezza. 

Segnaliamo, in questo articolo, attraverso una pratica tabella riassuntiva se si è tenuti alla frequenza necessaria o ci sia, invece, la possibilità di esonero e se questo sia totale o parziale. Laddove siano segnalati gli esoneri parziali è comunque necessaria la consultazione del suddetto Accordo Stato-Regioni per i dettagli dell’esclusione a è possibile richiedere informazioni qui). 


ESONERI AI CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA

Il D.Lgs. 81/08, Testo Unico della Sicurezza, definisce i percorsi di formazione che tutte le figure interne all’azienda devono percorrere. Questo processo è composto da una formazione iniziale e successivi aggiornamenti periodici.

Alcuni ruoli seguono corsi che possono creare sovrapposizioni oltre che ridondanze nel processo formativo con conseguente appesantimento in termini di tempo e oneri economici per le aziende. L’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 sancisce tutte le esclusioni e gli esoneri ai corsi di formazione e di aggiornamento laddove una persona avesse già frequentato altri corsi sulla sicurezza.

Le seguenti tabelle vogliono essere un aiuto per determinare se si possono ritenere già coperte da formazione adeguata e a norma di legge le persone che abbiano frequentato specifici corsi o aggiornamenti per la sicurezza.

Laddove ci siano degli esoneri solo parziali è necessaria la consultazione dell’Accordo Stato-Regioni per i dettagli dell’esclusione (consultabile a questo link).

Questa la legenda relativa ai corsi di formazione (primo corso):

  • RSPP: Corso di formazione da Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Suddiviso in tre moduli, A, B, C di rispettivamente 28, 48+specializzazione, 24 ore. Possibili esenzioni anche parziali alla frequenza di modulo A e modulo B correlate al titolo di studio.
  • ASPP: Corso di formazione come Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione. Suddiviso in due moduli, A, B, comuni al corso RSPP. Possibili esenzioni anche parziali alla frequenza di modulo A e modulo B correlate al titolo di studio.
  • CSP/CSE: Corso di formazione per Coordinatore della Sicurezza in fase di Progetto e in fase di Esecuzione nel settore delle costruzioni. Durata 120 ore.
  • DDL16: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio basso durata 16 ore.
  • DDL32: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio medio durata 32 ore.
  • DDL48: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio alto durata 48 ore.
  • RLS: Corso di formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Durata 32 ore.
  • DIRIGENTI: Corso di formazione sulla sicurezza per Dirigenti. Durata 16 ore.
  • PREPOSTI: Corso di formazione sulla sicurezza per Preposti. Durata 8 ore.
  • LAVORATORI GENERALE: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte generale. Durata 4 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA4: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio basso. Durata 4 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA8: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio medio. Durata 8 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA12: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio alto. Durata 12 ore.: Esonero totale.
  • : Necessaria frequenza.
  • : Esonero parziale.

 


QUALI SONO LE SANZIONI PER INADEMPIENZA?

Il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro specifica che la formazione dei lavoratori è a carico del Datore di Lavoro e che, in caso di omessa formazione dei lavoratori, le sanzioni previste sono le seguenti:

  • Lavoratori: tutti i lavoratori devono seguire un corso di formazione sui rischi dell’attività lavorativa (formazione generale e specifica rischio basso/medio/alto). Il datore di lavoro è tenuto a fornirla a proprie spese e nell’orario di lavoro. In caso di mancata formazione è previsto l’arresto da 2 a 4 mesi oppure un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €.
  • Dirigenti e Preposti: arresto da 2 a 4 mesi oppure una multa da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • RLS: arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • Addetti Prevenzione Incendi e Addetti Primo Soccorso: arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • Addetti all’uso attrezzature di lavoro: arresto da 3 a 6 mesi o multa da 2.740,00 € a 7.014,00 €;

Tutti i corsi devono essere aggiornati a seconda delle scadenze previste.


Sei al corrente della ̀ ?

I corsi sulla sicurezza sul lavoro, oltre ad avere determinati requisiti che ne autorizzano la validità, devono essere rinnovati tramite dei corsi di aggiornamento.

 

FORMAZIONE SICURIMPRESA