Quali sono gli esoneri ai corsi di formazione sicurezza? Scopriamoli qui

Contributi a fondo perduto per ristoranti e bar: dal 20 gennaio e fino al 17 febbraio 2021 la possibilità di fare domanda.
25 Gennaio 2021
SicurImpresa Risponde – Domande formazione antincendio
2 Febbraio 2021

Quali sono gli esoneri ai corsi di formazione sicurezza? Scopriamoli qui

Ogni azienda è formata da varie figure professionali organizzate secondo il proprio ruolo funzionale. Per evitare responsabilità in tema salute e sicurezza sul lavoro e  ridondanze nel processo formativo delle figure in azienda con conseguente appesantimento in termini di tempo e oneri economici per le aziende, l’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 sancisce tutte le esclusioni e gli esoneri ai corsi di formazione e di aggiornamento laddove una persona avesse già frequentato altri corsi sulla sicurezza. 

Segnaliamo, in questo articolo, attraverso una pratica tabella riassuntiva se si è tenuti alla frequenza necessaria o ci sia, invece, la possibilità di esonero e se questo sia totale o parziale. Laddove siano segnalati gli esoneri parziali è comunque necessaria la consultazione del suddetto Accordo Stato-Regioni per i dettagli dell’esclusione a è possibile richiedere informazioni qui). 


ESONERI AI CORSI DI FORMAZIONE PER LA SICUREZZA

Il D.Lgs. 81/08, Testo Unico della Sicurezza, definisce i percorsi di formazione che tutte le figure interne all’azienda devono percorrere. Questo processo è composto da una formazione iniziale e successivi aggiornamenti periodici.

Alcuni ruoli seguono corsi che possono creare sovrapposizioni oltre che ridondanze nel processo formativo con conseguente appesantimento in termini di tempo e oneri economici per le aziende. L’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 sancisce tutte le esclusioni e gli esoneri ai corsi di formazione e di aggiornamento laddove una persona avesse già frequentato altri corsi sulla sicurezza.

Le seguenti tabelle vogliono essere un aiuto per determinare se si possono ritenere già coperte da formazione adeguata e a norma di legge le persone che abbiano frequentato specifici corsi o aggiornamenti per la sicurezza.

Laddove ci siano degli esoneri solo parziali è necessaria la consultazione dell’Accordo Stato-Regioni per i dettagli dell’esclusione (consultabile a questo link).

Questa la legenda relativa ai corsi di formazione (primo corso):

  • RSPP: Corso di formazione da Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Suddiviso in tre moduli, A, B, C di rispettivamente 28, 48+specializzazione, 24 ore. Possibili esenzioni anche parziali alla frequenza di modulo A e modulo B correlate al titolo di studio.
  • ASPP: Corso di formazione come Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione. Suddiviso in due moduli, A, B, comuni al corso RSPP. Possibili esenzioni anche parziali alla frequenza di modulo A e modulo B correlate al titolo di studio.
  • CSP/CSE: Corso di formazione per Coordinatore della Sicurezza in fase di Progetto e in fase di Esecuzione nel settore delle costruzioni. Durata 120 ore.
  • DDL16: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio basso durata 16 ore.
  • DDL32: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio medio durata 32 ore.
  • DDL48: Corso di formazione per Datori di Lavoro che vogliano auto-nominarsi RSPP. Rischio alto durata 48 ore.
  • RLS: Corso di formazione per Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Durata 32 ore.
  • DIRIGENTI: Corso di formazione sulla sicurezza per Dirigenti. Durata 16 ore.
  • PREPOSTI: Corso di formazione sulla sicurezza per Preposti. Durata 8 ore.
  • LAVORATORI GENERALE: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte generale. Durata 4 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA4: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio basso. Durata 4 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA8: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio medio. Durata 8 ore.
  • LAVORATORI SPECIFICA12: Corso di formazione sulla sicurezza per Lavoratori, parte di rischio specifico, rischio alto. Durata 12 ore.: Esonero totale.
  • : Necessaria frequenza.
  • : Esonero parziale.

 


QUALI SONO LE SANZIONI PER INADEMPIENZA?

Il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro specifica che la formazione dei lavoratori è a carico del Datore di Lavoro e che, in caso di omessa formazione dei lavoratori, le sanzioni previste sono le seguenti:

  • Lavoratori: tutti i lavoratori devono seguire un corso di formazione sui rischi dell’attività lavorativa (formazione generale e specifica rischio basso/medio/alto). Il datore di lavoro è tenuto a fornirla a proprie spese e nell’orario di lavoro. In caso di mancata formazione è previsto l’arresto da 2 a 4 mesi oppure un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €.
  • Dirigenti e Preposti: arresto da 2 a 4 mesi oppure una multa da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • RLS: arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • Addetti Prevenzione Incendi e Addetti Primo Soccorso: arresto da 2 a 4 mesi o un’ammenda da 1.315,00 €. a 5.699,20 €;
  • Addetti all’uso attrezzature di lavoro: arresto da 3 a 6 mesi o multa da 2.740,00 € a 7.014,00 €;

Tutti i corsi devono essere aggiornati a seconda delle scadenze previste.


Sei al corrente della ̀ ?

I corsi sulla sicurezza sul lavoro, oltre ad avere determinati requisiti che ne autorizzano la validità, devono essere rinnovati tramite dei corsi di aggiornamento.

 

FORMAZIONE SICURIMPRESA