I nuovi rischi SSL legati alla digitalizzazione – Cosa devono fare le aziende?

Incentivi Sabatini – novità 2020
19 Febbraio 2020
Comunicazione Importante 24.2.2020
24 Febbraio 2020

I nuovi rischi SSL legati alla digitalizzazione – Cosa devono fare le aziende?

I cambiamenti tecnologici, l’aumento dell’automazione e l’intelligenza artificiale alla robotica, stanno trasformando rapidamente la tipologia e le modalità di svolgimento del lavoro. Per affrontare questi processi nella loro complessità e superare le criticità esistenti è fondamentale il confronto tra istituzioni e comunità scientifica, da cui possono emergere strategie e politiche condivise per innovare la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. È questa la premessa che ha spinto l’Inail e la Commissione internazionale per la salute sul lavoro  a scrivere un testo legato a i nuovi strumenti per la gestione dei rischi nuovi ed emergenti soprattutto tecnologici. 

Le sfide emergenti per la SSL che potrebbero comportare:

  • Gli sviluppi a lungo termine che potrebbero influenzare i lavoratori e come questi può derivare dalle attuali decisioni politiche;
  • considerare le priorità per la ricerca sulla SSL e le azioni che impedirebbero il verificarsi del possibile
  • i rischi nuovi ed emergenti hanno identificato o minimizzato il loro possibile impatto negativo in futuro.

SCARICA QUI L’INTERA ANALISI GRATUITAMENTE

L’analisi dei nuovi rischi sulla sicurezza sul lavoro legati ai nuovi lavori digitali sono una ventina e insieme vedremo alcune voci legate ai nuovi lavoratori a rischio e a come la normativa sicurezza sul lavoro sta subendo modifiche e innovazioni per leggere tutte le voci lavorative  SCARICA QUI L’INTERA ANALISI GRATUITAMENTE

Esposizione a sostanze pericolose: automazione, robotica, interfacce remote e VR per la formazione

gli scopi possono aiutare a ridurre l’esposizione dei lavoratori a sostanze pericolose. Monitoraggio dell’esposizione dei lavoratori alle sostanze tossiche potrebbe essere facilitato dall’uso di sensori intelligenti incorporati in dispositivi indossabili. Potrebbero essere abilitate anche le potenzialità economiche e crescenti del computer, insieme alla disponibilità di grandi set di dati Sequenziamento del profilo del DNA da utilizzare per escludere i lavoratori più sensibili a rischi specifici sostanze, sebbene ciò possa sollevare preoccupazioni etiche. Al contrario, ICT-ET come la stampa 3D e 4D

e la bio-stampa hanno il potenziale per aumentare l’esposizione a una serie di nuove sostanze i cui pericoli non sono ancora completamente compresi. Inoltre, è probabile che queste tecnologie siano disponibili e utilizzate dalle microimprese e dai (pseudo) lavoratori autonomi che potrebbero non disporre delle risorse e delle competenze adeguate per gestire sostanze associate in modo sicuro.

SCARICA QUI L’INTERA ANALISI GRATUITAMENTE

 Esposizione a pericoli fisici: automazione, robotica e veicoli autonomi o droni possono ridurre la necessità per i lavoratori di lavorare in ambienti pericolosi come spazi ristretti, per lavorare in quota, per essere esposto a rumori e vibrazioni o a contatto con macchinari in movimento. Offrono anche la possibilità di consegnare compiti di routine o ripetitivi alle macchine. Tuttavia, potrebbero essere le stesse tecnologie una fonte di danno, attraverso intrappolamento, impigliarsi, impatto, rumore e vibrazioni, ad esempio nel caso di

robot collaborativi o esoscheletri bionici. Tradizionalmente, la SSL in relazione alla robotica è stata gestita attraverso la segregazione di lavoratori e robot. Con i robot che lavorano nelle immediate vicinanze dei lavoratori, nuovo le tecniche includeranno l’uso di bordi morbidi e arrotondati e velocità e forza ridotte, sensori e visione

sistemi. Tuttavia, se i sensori si guastano o soffrono di interferenze elettriche o attacchi informatici, la sicurezza i sistemi potrebbero non funzionare. L’apparecchiatura che i robot potrebbero utilizzare (ad esempio laser, elettrodi per saldatura, meccanica

attrezzature) potrebbe anche comportare pericoli per i lavoratori. Con un’interazione più stretta e più innovativa tra macchine e lavoratori, potrebbe diventare sempre più importante capire come si comporteranno i lavoratori.

SCARICA QUI L’INTERA ANALISI GRATUITAMENTE

Interazione uomo-macchina: interfacce uomo-macchina in tempo reale, interattive, dirette e immersive rendere molto difficile per i lavoratori essere in grado di mettere in pausa o rilassarsi. Anche l’automazione dei processi di lavoro potrebbe

comportano la supervisione dei ruoli di alcuni operatori, eventualmente con la supervisione di diversi lavori processi in più posizioni contemporaneamente, che potrebbero aumentare la domanda cognitiva.

L’elevata domanda cognitiva continua rivolta ai lavoratori ha il potenziale di impatti negativi sulla SSL, in particolare sulla salute mentale. I rischi di SSL possono anche essere creati da interazioni impreviste tra le persone e robot, veicoli autonomi o droni, se le aspettative delle persone su come la tecnologia dovrebbe comportarsi

sono errati.

Le tendenze e i driver indicano che entro il 2025 le TIC-ET avranno cambiato attrezzature, strumenti e sistemi

che possono essere utilizzati per organizzare, gestire e fornire prodotti e / o servizi nella maggior parte dei settori professionali

settori. Gli sviluppi includono continui progressi nell’automazione dei processi di lavoro che diventano

sempre più complessi, interconnessi e autonomi in quanto si auto-organizzano, auto-apprendono e si auto-mantengono. Stampa 3D e 4D e bio-stampa, veicoli autonomi (inclusi droni), robotica (incluso

robotica collaborativa), algoritmi, Intelligenza Artificiale (AI), realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR)

SCARICA QUI L’INTERA ANALISI GRATUITAMENTE

FORMAZIONE SICURIMPRESA