Misure antincendio per i cantieri temporanei

Datori di Lavoro e Riders, cosa cambia in tempo di Covid
23 Novembre 2020
DVR rischio biologico per Azienda senza Dipendenti: è obbligatorio?
27 Novembre 2020

Misure antincendio per i cantieri temporanei

All’interno dei cantieri deve essere mantenuto il corretto livello di sicurezza antincendio, partendo dalla prevenzione e della formazione dei dipendenti e di figure addette all’emergenza.

Oltre a questo la legge specifica una serie di step di valutazione, controllo e verifica, che devono essere rispettati dal Datore di Lavoro.

Anche per quanto riguarda i cantieri temporanei è necessario mettere in atto contromisure antincendio specifiche richieste dalla legge e dalle normative europee.

REGOLE DI PREVENZIONE GENERALE

Il primo passo è sempre il documento di Valutazione dei Rischi, che deve elencare tutte le possibilità di rischio presenti sul cantiere e le relative necessità di sicurezza.

Inoltre devono essere disponibili tutti i materiali e i dispositivi antincendio adeguati, come estintori, DPI e attrezzature, che devono essere accessibili per tutta la durata dei lavori in cantiere fino allo smantellamento.

Oltre a queste pratiche è richiesta per legge la presenza in cantiere di una figura di riferimento che abbia tutte le conoscenze necessarie e la capacità di gestire le emergenze incendio, che sia stata formata in modo specifico grazia a un corso antincendio.

IL LIVELLO DI RISCHIO NEI CANTIERI

Il rischio di incendio sui luoghi di lavoro classificato secondo quanto indicato nel D.M. 10 marzo 1998, definendo tre principali categorie:

  • rischio di incendio basso
  • rischio di incendio medio
  • rischio di incendio alto

Nei luoghi a rischio incendio basso ci sono pochi elementi infiammabili o in grado di sviluppare incendi e una possibilità di propagazione delle fiamme limitata.

Nei posti di lavoro a rischio incendio medio o alto esiste una presenza elevata di sostanze infiammabili o che possono portare alla nascita di focolai o allo sviluppo di incendi, con una possibile e più facile propagazione.

COSA FA IL RESPONSABILE DELLA SICUREZZA ANTINCENDIO

La figura dell’addetto antincendio è quindi fondamentale per mantenere il controllo su tutta una serie di elementi che devono essere sempre perfettamente funzionanti in caso di emergenza.

La Norma stabilisce l’obbligo della frequenza di un corso antincendio specifico che fornirà tutte le conoscenze e le abilità necessarie per svolgere una serie di compiti e un attestato finale.

Il responsabile della sicurezza antincendio svolgerà ispezioni settimanali controllando l’accessibilità delle vie di fuga e della segnaletica, il corretto funzionamento delle attrezzature antincendio oltre ad assicurarsi che tutto il personale sia informato circa i comportamenti da tenere sia per la prevenzione incendi che durante una possibile emergenza.

Formati in videoconferenza con SicurImpresa

 

 

FORMAZIONE SICURIMPRESA