La formazione obbligatoria del lavoratore autonomo

Bando 2021 RER – Fondi per la Transizione Digitale delle Imprese Artigiane
29 Marzo 2021
TARI: attenzione alle novità del Decreto Sostegni
6 Aprile 2021

La norma li chiama lavoratori autonomi, sono soggetti a obblighi di legge diversi dalle imprese per quanto riguarda la salute e la sicurezza sul lavoro. Questi devono presentare in via preliminare all’assegnazione del lavoro la verifica dell’idoneità tecnico professionale.

Il tema dell’ Idoneità tecnico professionale del lavoratore autonomo è affrontato dal D.Lgs. 81 del 2008 al comma 2 dell’allegato XVII, che cita testualmente:

I lavoratori autonomi dovranno esibire (al Committente o Responsabile dei Lavori) almeno:

a) iscrizione alla camera di commercio, industria ed artigianato con oggetto sociale inerente alla tipologia dell’appalto;

b) specifica documentazione attestante la conformità alle disposizioni di cui al presente decreto legislativo di macchine, attrezzature e opere provvisionali;

c) elenco dei dispositivi di protezione individuali in dotazione;

d) attestati inerenti la propria formazione e la relativa idoneità sanitaria ove espressamente previsti dal presente decreto legislativo;

e) documento unico di regolarità contributiva di cui al decreto ministeriale 24 ottobre 2007.

FORMAZIONE GENERALE

I lavoratori autonomi non hanno l’obbligo di effettuare la formazione generale e specifica ma solo su richiesta e se utilizzano attrezzature per le quali vi sia la necessità di formazione ed idoneità sanitaria (es. gru edile, macchine movimento terra, PLE, ecc) sono tenuti alla formazione ed agli aggiornamenti successivi e all’idoneità sanitaria per l’uso delle stesse.

FORMAZIONE CANTIERISTICA

Nel caso in cui l’attività del lavoratore autonomo venga svolta presso i cantieri temporanei o mobili si applicano, altresì, le disposizioni riguardanti la verifica tecnico-professionale:

– il possesso di un attestato che dimostri che gli stessi si siano formati secondo le previsioni obbligatorie del D. Lgs. n. 81/2008 medesimo. 

– attestato di formazione Generale e Specifica (in base al rischio variano le ore di frequenza);  

– attestato primo soccorso;

– altre tipologie di formazione in base alle mansioni da svolgere in cantiere (ple, macchine da movimento ecc..)

FORMAZIONE ANTICENDIO

I luoghi di lavoro, se non vi sono prescrizioni specifiche, (es: certificato prevenzione incendi), occupati dai lavoratori autonomi non necessitano di presidi antincendio. In caso contrario sarà necessario il corso di formazione antincendio.

FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO

Se vi sono presidi, sarà necessario il corso di formazione di primo soccorso .

Sei un lavoratore autonomo e vuoi formati in sicurezza o scoprire se i tuoi attestati sono validi per continuare l’attività lavorativa?

    FORMAZIONE SICURIMPRESA