Hai avuto contatti con un positivo? Ecco le procedure aggiornate
2 Novembre 2020
Quanto costa la sicurezza sul lavoro per le aziende?
2 Novembre 2020

Gli eventi raccontano- Infortunio del socio lavoratore di cooperativa

Gli eventi racconta, oggi tratta di un’ infortunio del socio lavoratore addetto all’abbattimento degli alberi, avvenuto in mancanza di formazione e omissioni nel DVR: la responsabilità ricade sul Presidente della società cooperativa.

In questo caso legato alla vita professionale la cassazione penale Sez. 4, 01 ottobre 2020, n. 27242, analizza l’evento di infortunio grave avvenuto e la responsabilità del legale rappresentante di società cooperativa per l’infortunio del socio lavoratore.

La corte di appello analizzando dati ha evidenziato la colpa in negligenza, imprudenza ed imperizia ed in violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro ed in particolare:

  • per aver omesso di indicare nel documento di valutazione dei rischi lavorativi le idonee misure di prevenzione e protezione attuate in relazione alla mansione di operaio addetto all’abbattimento piante;
  • per aver omesso di individuare nel documento di valutazione dei rischi lavorativi le procedure per l’attuazione delle idonee misure di prevenzione e protezione da realizzare in relazione alle lavorazioni di abbattimento piante;
  • per non aver fornito al lavoratore C.M. le necessarie informazioni e la adeguata formazione in merito ai rischi e alle procedure da adottare relativamente alla mansione di operaio addetto all’abbattimento piante.

 

Evento di cassazione evidenzia:

Il Tribunale di Alessandria, all’esito di giudizio abbreviato, aveva condannato il presidente della cooperativa per l’infortunio grave avvenuto,con una pena di mesi 10 di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale della pena, dichiarandolo responsabile del reato di cui all’art. 589 co. 1 e 2 cod. pen.,

….”Colpa consistita in negligenza, imprudenza ed imperizia ed in violazione delle norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro ed in particolare:

– art. 28 co. 2 lett. b) D. Lgs. 81/08 per aver omesso di indicare nel documento di valutazione dei rischi lavorativi le idonee misure di prevenzione e protezione attuate in relazione alla mansione di operaio addetto all’abbattimento piante;

– art. 28 co. 2 lett. d) D.Lgs. 81/08 per aver omesso di individuare nel documento di valutazione dei rischi lavorativi le procedure per l’attuazione delle idonee misure di prevenzione e protezione da realizzare in relazione alle lavorazioni di abbattimento piante;

– art. 37 co. 1 D. Lgs. 81/08 per non aver fornito al lavoratore C.M. le necessarie informazioni e la adeguata formazione in merito ai rischi e alle procedure da adottare relativamente alla mansione di operaio addetto all’abbattimento piante….”

 

Se hai dubbi o incertezze consulta il nostro sportello gratuito sicurezza sul lavoro, un tecnico specializzato ti aiuterà a capire come gestire i rischi in azienda, per non dover gestire o avere all’interno della tua azienda, impresa o cooperativa situazioni ormai irreparabili legati all’infortunio dei tuoi collaboratori.

CLICCA QUI

 

Cassazione qui OLYMPUS

 

 

 

FORMAZIONE SICURIMPRESA