Bando ISI 2020: incentivi a fondo perduto per le imprese che investono in sicurezza

Modifiche al Testo Unico Salute e Sicurezza – 2020
3 Dicembre 2020
Gli eventi raccontano – Impianto elettrico In cantiere
9 Dicembre 2020

Bando ISI 2020: incentivi a fondo perduto per le imprese che investono in sicurezza

Più di 200 milioni di euro a fondo perduto per la realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: è quanto messo a disposizione dall’INAIL con il bando ISI 2020 dedicato alle imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura e, in parte, agli Enti del terzo settore, che vogliono investire nella sicurezza.

Il bando, che era stato revocato in primavera a causa dell’emergenza Coronavirus; è stato pubblicato il 30 novembre in Gazzetta Ufficiale.

Prevede 4 assi di finanziamento:

  • 1. Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
  • 2. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC);
  • 3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
  • 4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

AVVISO PUBBLICO ISI 2020
In attuazione del comma 6 bis, articolo 95, d.l. n.34 del 19 maggio 2020 e in conformità all’art. 11, comma 5, d.lgs. n. 81/2008 e s.m.i., è stato  pubblicato, a cura dell’INAIL, il testo del BANDO ISI 2020 che mette adisposizione delle imprese che investono in salute e sicurezza sui luoghi di lavoro 211 milioni di euro di incentivi a fondo perduto, ripartiti su base regionale.
FINALITÀ E DESTINATARI
La finalità della misura è quella di incentivare le imprese (anche individuali, compresi gli Enti del terzo settore), a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Rimangono escluse dalla partecipazione al Bando le imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, in quanto già beneficiarie della specifica misura ISI agricoltura 2019-2020, pubblicata nel mese di luglio e per la quale si è già conclusa la fase di inserimento delle domande.
PROGETTI AMMESSI A FINANZIAMENTO E RIPARTIZIONE RISORSE
Saranno finanziabili le seguenti tipologie di progetto, ricomprese in 4 Assi di finanziamento:
1. Asse di finanziamento 1 – Progetti di investimento e Progetti per l’ADOZIONE DI MODELLI ORGANIZZATIVI E DI RESPONSABILITÀ SOCIALE. Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% per un investimento compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 fino ad un massimo di Euro 130.000,00.
OBIETTIVI: TENDINA
I progetti dell’asse 1.1 devono contribuire ai seguenti obbiettivi:
a. riduzione del rischio chimico
b. riduzione del rischio rumore mediante la realizzazione di interventi ambientali
c. riduzione del rischio rumore mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di macchine
d. riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche
e. riduzione del rischio biologico
f. riduzione del rischio di caduta dall’alto
g. riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di trattori agricoli o forestali e di
macchine obsoleti
h. riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di macchine non obsolete
i. riduzione del rischio sismico
j. riduzione del rischio da lavorazioni n spazi confinati e/o sospetti di inquinamento
I Progetti dell’asse 1.2 devono contribuire all’introduzione di modelli organizzativi e di responsabilità
sociale

2. Asse di finanziamento 2 – Progetti per la RIDUZIONE DEL RISCHIO DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DI
CARICHI (MMC). Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto
capitale nella misura del 65% per un investimento compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 fino ad un
massimo di Euro 130.000,00.

3. Asse di finanziamento 3 – Progetti di BONIFICA DA MATERIALI CONTENENTI AMIANTO. Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% per un investimento compreso tra un minimo di Euro 5.000,00 fino ad un massimo di Euro 130.000,00.

4. Asse di finanziamento 4 – Progetti per MICRO E PICCOLE IMPRESE OPERANTI IN SPECIFICI SETTORI DI ATTIVITÀ: Pesca (codice Ateco 2007 A03.1) e Fabbricazione Mobili (codice Ateco 2007 C31). Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del 65% per un investimento compreso tra un minimo di Euro 2.000,00 fino ad un massimo di Euro 50.000,00.
NOTE:
Il limite minimo di spesa non è previsto per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Della ripartizione descritta è data evidenza nell’allegato “Isi 2020 – risorse economiche” che costituisce parte integrante degli Avvisi pubblici regionali/provinciali pubblicati.
Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA sostenute e documentate e non è cumulabile con altri aiuti.

VINCOLI: TENDINA
Il progetto deve essere riferito alla lavorazione iniziata in data non successiva alla pubblicazione dell’avviso, riscontrabile dai documenti aziendali o adempimenti di legge, anche tramite il documento di valutazione dei rischi (DVR), laddove previsto dalla tipologia di intervento selezionata.
Non aver ottenuto il provvedimento di ammissione al contributo, a seguito della verifica tecnico amministrativa per gli avvisi pubblici ISI INAIL 2016, 2017, 2018.

Non aver chiesto e non aver ricevuto altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto di domanda.
Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso direalizz azione alla data di chiusura della procedura informatica.
I soggetti destinatari possono presentare una sola domanda di finanziamento per una sola tipologia di  progetto.
Gli investimenti devono essere realizzati (e rendicontati) entro 365 giorni dalla data di ammissione a contributo.
Per le Tipologie di intervento che prevedono la vendita, la permuta o la rottamazione di trattori agricoli o forestali e/o di macchine, questi devono essere nella piena proprietà dell’impresa richiedente il finanziamento alla data del 31 dicembre 2018.

SPESE AMMISSIBILI:
Sono ammesse a contributo le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso.

MODALITÀ E TEMPISTICHE DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:
Sul portale Inail – nella sezione Accedi ai Servizi Online – le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli Avvisi regionali.
La domanda compilata e registrata, esclusivamente in modalità telematica, dovrà essere inoltrata allo sportello informatico per l’acquisizione dell’ordine cronologico.
Le date di apertura e chiusura della procedura informatica, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Istituto, nella sezione dedicata alle scadenze dell’Avviso ISI 2020, entro il 26 febbraio 2021. Nel  frattempo, però, è già possibile individuare gli ambiti di intervento e l’iter da seguire per beneficiare dei fondi stanziati.
Visita, la pagina del BANDO per consultare gli AVVISI PUBBLICI PROVINCIALI/REGIONALI, gli ALLEGATI ALL’AVVISO e LA MODULISTICA
Vuoi rimanere informato sulle possibilità di finanziamenti?
Rivolgiti a SicurImpresa o iscriviti alla nostra Newsletter, per ricevere le informazioni direttamente sulla tua e-mail, e non perdere aggiornamenti importanti per finanziare e accrescere la tua azienda.

Se hai dubbi e hai bisogno di sostegno per gestire la tua azienda, contatta lo sportello gratuito

SINTESI BANDO ISI INAIL 2020

Scarica gli allegati:
SINTESI BANDO ISI INAIL 2020

Non trovi il corso adatto a te?

Vuoi informazione per capire come gestire la tua formazione o il tuo aggiornamento in sicurezza sul lavoro? contattaci e un Tutor ti darà subito le informazioni di cui hai bisogno.

Per sapere quando scade il tuo corso legato alla sicurezza sul lavoro, clicca qui verificheremo assieme il tuo attestato.

Formati in videoconferenza con SicurImpresa

FORMAZIONE SICURIMPRESA