Aumento Sanzioni in Caso di Lavoro in Nero: Il Nuovo Decreto Legge n. 19/2024

Rifiuti da Alluvione: Nuove Direttive del Governo per la Rimozione
20 Marzo 2024
Gli eventi raccontano- Infortunio del socio lavoratore di cooperativa
26 Marzo 2024
Aumento Sanzioni in Caso di Lavoro in Nero

Aumento Sanzioni in Caso di Lavoro in Nero

Il recente Decreto Legge n. 19/2024, noto anche come Decreto PNRR 4, entrato in vigore il 2 marzo 2024, ha portato con sé diverse modifiche in materia di prevenzione e contrasto del lavoro irregolare.

Tra le novità più significative, vi è un’inasprimento delle sanzioni amministrativo-pecuniarie per i datori di lavoro che si avvalgono di lavoratori in nero.

Le disposizioni di questo decreto intendono rafforzare l’attività di contrasto al lavoro sommerso e irregolare, nonché garantire una maggiore tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Informazioni per lavoratori stagionali

Linee guida per Alternanza Scuola Lavoro in sicurezza

Gestire il lavoro in azienda in modo sicuro non solo protegge i dipendenti da incidenti e lesioni, ma può anche contribuire a migliorare l’efficienza e la produttività complessiva dell’azienda. Investire nelle pratiche di sicurezza sul lavoro è un investimento nel benessere dei dipendenti e nel successo a lungo termine dell’azienda stessa.

  1. Formazione e Consapevolezza
  2. Gestire lavoro e sicurezza tramite le ISO
  3. Monitoraggio e Valutazione
  4. Equipaggiamento di Protezione Individuale
  5. Monitoraggio delle Leggi e delle Normative continuo con SicurImpresa

Per raggiungere questi obiettivi, sono stati incrementati del 30% gli importi delle sanzioni in caso di impiego di lavoratori non regolarmente assunti.

Ecco i nuovi importi delle sanzioni per il lavoro irregolare, in base alla durata dell’impiego del lavoratore non regolarmente assunto:

  • Da euro 1.950 a 11.700 euro per ciascun lavoratore irregolare, se impiegato sino a trenta giorni di effettivo lavoro.
  • Da euro 3.900 a 23.400 euro per ciascun lavoratore irregolare, se impiegato da trentuno a sessanta giorni di effettivo lavoro.
  • Da euro 7.800 a 46.800 euro per ciascun lavoratore irregolare, se impiegato oltre sessanta giorni di effettivo lavoro.

N.B. Qualora il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti nei tre anni precedenti, le maggiorazioni delle sanzioni vengono raddoppiate, come previsto dalla legge.

È dunque essenziale per le aziende essere pienamente conformi alla normativa e adottare pratiche di assunzione trasparenti e legali. Un aiuto professionale può essere prezioso per comprendere appieno le normative e adempiere agli obblighi legali in modo corretto.

Richiedi informazioni per il tuo settore aziendale

Se la tua azienda necessita di supporto per conformarsi alle disposizioni normative o desidera ricevere consulenza in materia di gestione e sicurezza sul lavoro, contattaci oggi stesso.

Siamo qui per aiutarti a navigare attraverso le complesse regolamentazioni del mondo del lavoro e garantire la tua conformità legale.