valutazione del rischio chimico sul lavoro
La valutazione del rischio chimico sul lavoro
7 Marzo 2024
Patente a Punti nei Cantieri nel 2024
11 Marzo 2024

Arriva la presentazione obbligatoria per le aziende del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD 2024) per i rifiuti prodotti e gestiti nel corso del 2022.

La scadenza è stata fissata per 30 giugno 2024.

MUD 2024: cosa si comunica e cosa fare?

I soggetti obbligati alla presentazione del MUD devono informare di tutti i documenti legati alla quantità dei rifiuti urbani o rifiuti speciali raccolti, tutti i dati relativi alla raccolta differenziata e le quantità raccolte e suddivise per materiali. Tutti questi dati sono relativi all’anno precedente di gestione rifiuti.

Cosa fare:

  • Entro il 30 giugno 2024, tutti i soggetti tenuti alla presentazione del MUD devono compilare e inviare il nuovo modello.
  • Il nuovo modello è disponibile basta contattarci
  • Le istruzioni per la compilazione del modello sono contenute nell’allegato I del DPCM 26 gennaio 2024.
  • Il nuovo modello include alcune novità, tra cui:
    • una sezione specifica per la comunicazione dei rifiuti di attrezzi da pesca;
    • un aggiornamento delle metodologie di calcolo per i costi di gestione dei rifiuti;
    • chiarimenti sulla compilazione del modulo MDCR per Consorzi, Comunità Montane, Unioni di comuni;
    • modifiche alla sezione Comunicazione Imballaggi – Consorzi;
    • modifiche alla sezione STIP per la distinzione degli imballaggi in plastica.

Chi è OBBLIGATO a presentarlo?

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale 2023 (MUD), è obbligatorio per tutte le strutture o aziende che producono:

  • Comunicazione Rifiuti
  • Comunicazione Rifiuti Urbani e raccolti in convenzione:
  • Comunicazione Veicoli Fuori Uso;
  • Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio;
  • Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • Comunicazione Rifiuti Urbani e raccolti in convenzione;
  • Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

L’omessa dichiarazione o la dichiarazione incompleta comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.600,00€ a 15.500,00€.

Chi è esente?

Sono esenti dall’obbligo di presentazione del MUD i soggetti che effettuano attività di trasporto in conto proprio dei propri rifiuti non pericolosi, le imprese e gli enti, con un numero di dipendenti inferiore a 10, che producono rifiuti non pericolosi.

Sono previste sanzioni per il ritardo nella presentazione del MUD o per la sua mancata presentazione.