Gestione Amianto in azienda – Normative 2022
31 Gennaio 2022
Finanziamenti Impresa Femminile
4 Febbraio 2022

MUD 2022

Il decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.16 del 16 gennaio 2022 (Clicca qui) riporta la notizia del MUD Modello Unico di Dichiarazione Ambientale per l’anno 2022.

Nello specifico, il decreto evidenzia che:

  • Il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, allegato al DPCM 23 dicembre 2020, è integralmente sostituito dal modello e dalle istruzioni allegati al presente decreto;
  • il modello di cui al presente decreto sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare entro il 30 aprile di ogni anno con riferimento all’anno precedente, come disposto dalla legge 70/1994.

NB – Considerato che il DPCM 17 dicembre 2021 è stato pubblicato sulla G.U. del 21 gennaio 2022, il termine per la presentazione della dichiarazione, ai sensi di quanto stabilito dalla legge 70/1994 istitutiva del Mud, slitta dal 30 aprile 2022 al 21 maggio 2022 (120 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione in G.U. del decreto).

MUD 2022: cosa si comunica?

soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati devono comunicare le informazioni relative all’anno precedente legate alla quantità dei rifiuti urbani – speciali raccolti, i dati relativi alla raccolta differenziata e le quantità raccolte e suddivise per materiali.

Chi è OBBLIGATO a presentarlo?

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale 2022 (MUD), articolato in 6 Comunicazioni, deve essere presentato, da parte dei soggetti interessati di seguito elencati:

  • Comunicazione Rifiuti speciali ;
  • Attività di raccolta e trasporto dei rifiuti;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di affari annuo superiore a Euro 8.000,00;
  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.
  • Sezione Consorzi: CONAI 
  • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio
  • Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritte al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Chi è esente?

Sono esenti dall’obbligo di presentazione del MUD i soggetti che effettuano attività di trasporto in conto proprio dei propri rifiuti non pericolosi, le imprese e gli enti, con un numero di dipendenti inferiore a 10, che producono rifiuti non pericolosi.

Sono previste sanzioni per il ritardo nella presentazione del MUD o per la sua mancata presentazione.