Nuovi Moduli per Comunicazione/Denuncia di Infortunio
7 Febbraio 2022
Novità Formative per la figura del Preposto
14 Febbraio 2022

Transazione digitale ed ecologica delle PMI

Nel 2022, per tutte le Piccole Medie Imprese che abbiano depositato presso il Registro Imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi,  c’è la possibilità di sostenere la propria realtà tramite la transizione digitale e la transizione ecologica con vocazione interazionale.

Come funziona?

E’ un finanziamento a tasso agevolato in regime “de minimis” con co-finanziamento a fondo perduto in regime di “Temporary Framework”. 

  • Importo massimo finanziabile: fino a € 300.000, ma comunque non superiore al 25% dei ricavi medi risultati dagli ultimi due bilanci approvati e depositati dall’impresa.
  • Quota massima a fondo perduto: fino al 40% per le PMI del Sud, fino al 25% per le restanti. La quota di co-finanziamento a fondo perduto è concessa in ogni caso nei limiti dell’importo massimo complessivo di agevolazione.
  • Le spese devono essere sostenute a partire dalla data di ricezione dell’esito della domanda, che conterrà il CUP (Codice Unico di Progetto) ed entro la fine del periodo di preammortamento (in funzione dello strumento). 
  • Durata del finanziamento: 6 anni, di cui 2 di pre-ammortamento.

Attività finanziabili

Per la Transizione Digitale dovranno rappresentare almeno il 50% delle Spese: 

  • integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali 
  • realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale 
  • investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali 
  • consulenze in ambito digitale (i.e. digital manager
  • disaster recovery e business continuity 
  • blockchain (esclusivamente per la notarizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali
  • spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0 (es. cyber security, big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, simulazione e sistemi cyber-fisici, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborativa, manifattura additiva, internet delle cose e delle macchine).

Sostenibilità e internazionalizzazione dovranno rappresentare non più del 50% delle Spese:

  • investimenti per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc)
  • internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero ecc)
  • valutazioni/certificazioni ambientali

Non sono ammissibili/finanziabili le spese per attività connesse all’esportazione o le spese correnti connesse con l’attività di esportazione. Sono altresì escluse le spese per immobilizzazioni immateriali e finanziarie e quelle relative ad attività proprie (es. le spese riferite al personale del Richiedente).

TEMPISTICA

Fino al 31 maggio 2022 è possibile effettuare la presentazione della domanda.

Contattaci per aderire al bando 

Fonte:https://www.simest.it/finanziamenti-pnrr/transizione-digitale-ed-ecologica-delle-pmi-con-vocazione-internazionale 

FORMAZIONE SICURIMPRESA