Decreto Rilancio: Novità sulla detrazione del 110% per le imprese

Come usare le mascherine aggiornamento Agosto 2020
10 Agosto 2020
Quando una festa di ferragosto può essere pericolosa
10 Agosto 2020

Decreto Rilancio: Novità sulla detrazione del 110% per le imprese

Il Decreto Rilancio ha incrementato al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Le spese devono essere sostenute dall’1.7.2020 al 31.12.2021 e l’agevolazione sarà ripartita in 5 anni con “rate” di pari importo.

Per informazioni su come procedere alle detrazione, per avere i moduli di competenza richiedete a: info@sicurimpresa.it

Trasformazione detrazione in credito d’imposta / sconto in fattura

È possibile optare per la cessione del corrispondente credito d’imposta, con eventuale successiva cessione, ovvero per il c.d. “sconto in fattura” per le spese sostenute nel 2020 e 2021 relative agli interventi di:

  • recupero del patrimonio edilizio (interventi di manutenzione / restauro e risanamento conservativo / ristrutturazione);
  • efficienza energetica (interventi di riqualificazione energetica con detrazione al 110%);
  • adozione misure antisismiche (riduzione rischio sismico con detrazione del 110%);
  • recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, ossia interventi rientranti nel c.d. “Bonus facciate”;
  • installazione impianti solari fotovoltaici;
  • installazione colonnine per la ricarica di veicoli elettrici con detrazione del 110%.

In sede di conversione è stato previsto che:

  • l’opzione in esame può essere esercitata per ciascuno stato di avanzamento lavori;
  • per gli interventi di cui all’art. 119, gli stati di avanzamento lavori non possono essere più di 2 per ciascun intervento ed ogni stato di avanzamento lavori deve riferirsi ad almeno il 30% dell’intervento.

Soggetti che possono fruire della detrazione

Con riferimento ai possibili beneficiari della detrazione è confermato che la stessa può essere fruita dai seguenti soggetti:

  • studi professionali/medici  insiti in condomini
  • persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa / lavoro autonomo, su unità immobiliari;
  • Enti ed Istituti autonomi case popolari (IACP) comunque denominati nonché Enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti Istituti, istituiti nella forma di società che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing” per interventi realizzati su immobili, di loro proprietà ovvero gestiti per conto dei comuni, adibiti ad edilizia residenziale pubblica. Tali soggetti possono fruire della detrazione del 110% anche per le spese sostenute dall’1.1 al 30.6.2022;
  • Cooperative di abitazione a proprietà indivisa per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

In sede di conversione sono stati ricompresi tra i possibili soggetti beneficiari della detrazione in esame anche:

  • ONLUSODV iscritte nei registri e APS iscritte nel registro nazionale / regionale / provinciale;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro, limitatamente ai lavori effettuati sugli immobili adibiti a spogliatoio.

Detrazione 110% sono molte:

TIPOLOGIA INTERVENTO SPESA MASSIMA AMMESSA
Interventi di riqualificazione energetica Limiti ordinariamente previsti per le singole tipologie di intervento
Impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su edifici e relativi sistemi di accumulo integrati con gli impianti € 48.000 e comunque € 2.400 / € 1.600 per ogni kW di potenza nominale dell’impianto, € 1.000 per ogni kWh di capacità di accumulo per i sistemi di accumulo integrati
Infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, c.d. “colonnine di ricarica” € 3.000

Nelle modifiche in sede di conversione è stata incrementata al 110% l’aliquota della detrazione spettante per specifici interventi di riqualificazione energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici ed installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici. Le spese devono essere sostenute dall’1.7.2020 al 31.12.2021 e l’agevolazione sarà ripartita in 5 anni con “rate” di pari importo.

Per informazioni  su come procedere alle detrazione scriveteci per avere moduli di richiesta:

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Hai domande o dubbi, riguardo le nuove normative Covid-19 legate alla sicurezza sul lavoro, lo smaltimento dei rifiuti in azienda o che DPI utilizzare in azienda? 

Contatta gratuitamente lo sportello Consulenza 81/08, un tecnico risponderà alle tue domande! 


 

FORMAZIONE SICURIMPRESA